Il campo è lungo 20 m e largo 10 m con pareti delimitanti il perimetro del campo in vetro alte 3 m.

Il battitore deve effettuare la battuta in posizione diagonalmente opposta all’area di battuta dell’avversario e deve far rimbalzare la palla sul suolo prima di colpirla. I giocatori possono respingere la palla colpendola a volo o dopo il primo rimbalzo e possono colpire la parete della propria metà campo con la palla affinché questa passi sopra la rete verso il campo dell’antagonista. La palla non può toccare al volo la parete delimitante la metà campo dell’avversario, la regola più originale è quella in cui i vetri delimitanti il fondocampo fanno parte dell’area di gioco quindi se la palla rimbalza su tali vetri può esser respinta con la racchetta. I punteggi sono gli stessi del tennis.